lunedì 9 dicembre 2013

Il mio omaggio a Venezia: Seppie al Nero!

Io AMO Venezia!!
















E adoro il Mercato di Rialto!!!
















Soprattutto il mercato del pesce.....straordinario, soprattutto per me che arrivo da Torino, città non propriamente di mare ;-)
Mi piace girare fra i banchi, guardare il pesce e cercare di riconoscere il migliore, quello che potrebbe rendere al meglio nella mia cucina! Ormai nelle mie "gite" veneziane ho già affinato una certa preferenza fra i vari banchi, che finora non mi hanno deluso, proponendomi roba fresca e ad un prezzo che qui me lo sogno!!!
Ci sono stata pochi giorni fa, e oltre ad aver fatto scorpacciate di pesce in loco, ho fatto anche scorta da portare a casa, approfittando della stagione fredda grazie alla quale si mantiene bene nel viaggio, riposto nella borsa frigo!
Giretto a Rialto sul presto, riordino degli ultimi bagagli e partenza! E non importa se una volta arrivata a casa, impossibilitata a consumare subito tutto quello che avevo comprato, l'ho congelato.......sempre buonissimo rimane!!! Non so....mi sembra che il pesce che compro là abbia un altro gusto...vi confesso che da quando ho scoperto il piacere del pesce a Venezia qui non lo compro più volentieri.....
Mah...sarà una forma di gusto innato per il consumo dei prodotti locali ;-)
















Venendo alla parte più mangereccia di questo post, l'altro giorno tra le varie cose ho preso delle seppie freschissime, locali...il pescivendolo mi ha detto che erano state pescate con la sua barca...
Me le son fatte pulire e mi son fatta tenere da parte il nero: queste non le ho congelate, le ho preparate appena tornata.....
Che dirvi, una bontà, semplicemente una bontà....morbide, morbidissime, semplici da preparare, ma speciali da gustare!
Preparatele anche voi e mi direte! Unico dettaglio....non trascurabile...le seppie devono essere fresche ;-)  poi se sono di Rialto ancora meglio ;-)




SEPPIE al NERO

Ingredienti (4 porzioni)
  • 1 kg di seppie fresche (pesate prima di pulirle)
  • 1 cipolla media
  • 1 spicchio d’aglio
  • Mezzo bicchiere di vino bianco
  • 3 cucchiai d’olio
Preparazione

Farsi pulire le seppie dal pescivendolo avendo cura di farsi mettere da parte il nero. A casa, lavare accuratamente le seppie, a piacere pelarle, quindi tagliarle a listarelle eliminando eventuali parti cartilaginee  più dure rimaste. In un tegame mettere olio quindi aggiungere la cipolla pelata e tagliata finemente e lo spicchio d’aglio pelato e tagliato a metà; soffriggere qualche minuto aggiungere le seppie e rosolare a fuoco vivace per circa 5 minuti. Sfumare col vino bianco e cuocere per circa 15 minuti a fuoco medio, rigirando di tanto in tanto. Trascorso il tempo, aggiungere le sacchette del nero, bucarle con una forchetta quindi mescolare accuratamente. Rimestando, cuocere per altri 15-20 minuti, controllando che siano tenere. Servire calde accompagnate da una polentina mediamente lenta, meglio se bianca (io quella bianca ho dimenticato di portarla a casa da Venezia...e qui non l'ho trovata!).

Giusto perché amo Venezia......vi lascio qualche suggestione......






A presto!!!!!!!!!!




4 commenti:

Sonia.namaste Namaste ha detto...

...e io che ho avuto il piacere di assaggiarle a cena...cucinate così a Venezia...vi assicuro che sono buonissime!!!!
Bellissima serata e buonissima cena!!
Ciao cara! ;)

maetta ha detto...

ma ciao Sonia!!!!!!!! bacioni!!

Günther ha detto...

venezia è tutta un altro cosa, bisognerebbe andarci più spesso, oppure farsi qualche specialità della laguna

Günther ha detto...

tanti auguri di buon anno 2014