sabato 26 giugno 2010

La Festa del Cavolo e un po' di vacanza!!

Eggià.....lunedì parto!!!!
Porto al mare il piccolo due settimane!!! Non vedevo l'ora: sono giorni e giorni ormai che sto lavorando come una pazza per concludere dei lavori e non lasciare il marito troppo incasinato in studio, per non parlare dell'ultima settimana che è stata quasi da incubo ma....se tutto va come deve lunedì si parte!!!!
Dopo un inverno passato con una malattia dietro l'altra, Ottavio ha davvero bisogno di cambiare aria, e in più sarà un momento per coccolarlo e dedicare del tempo solo a lui senza tante altre cose da fare!!!

  
Non volevo lasciarvi però senza prima aver aderito a una iniziativa che mi è piaciuta e mi ha attirato un sacco: la Festa del Cavolo! Io non ho mai scritto sul blog di Sigrid, ma come credo tutti voi uno sguardo interessato l'ho sempre dato, vuoi per le belle foto, vuoi per le ricette originali.....in più, mi ero pure comprata il libro (tra l'altro scoprendo che era autografato...preso a Eataly!), così ho deciso di partecipare!

venerdì 18 giugno 2010

Ogni occasione è buona per festeggiare con due fette di Salame...Dolce!

Eh sì.......proprio così!!! Noi in famiglia non siamo molto golosi, così il più delle volte quando preparo un dolce, deve esserci un motivo....non siamo di quelli che devono avere a tutti i costi il dolcino a fine pasto!
Beh, da una parte meglio così, ma dall'altra a dolce preparato mi ritrovo quasi sempre a doverne ditribuire in parti uguali al parentado, onde evitare di dover sprecare tutto!
Però le cosiddette ricorrenze sono per me un'occasione imperdibile per esprimermi ogni tanto nei dessert: potevo dunque non approfittare della giornata odierna, in cui ricorrono 9 anni di collaborazione lavorativa tra me e la mia dolce metà?!


Certo che no!!!! Così ho pensato di preparare il salame dolce, una cosa che mio marito apprezza, e che ha comunque un significato un po' particolare per me e per noi....

martedì 15 giugno 2010

La "Fera dij Cossot" e le Praline alle Zucchine per l'occasione!

Ogni anno ormai nel mio paese adiacente Torino si festeggia la Fiera dello Zucchino: non che si possa definire un prodotto tradizionale del territorio.......ma qualcosa la Pro Loco doveva pur inventarsi per "costruire a tavolino" una festa che non c'era!
Quindi, visto che i superstiti 3 produttori locali di ortaggi dicono che "lo zucchino cresce bene".....ecco pronta e impacchettata ormai dal 2005 la "Fera dij Cossot": il periodo secondo me non è azzeccato, perchè si tiene la seconda domenica di maggio e di zucchine ancora non è stagione, ma è comunque un momento per festeggiare e......cucinare!


















Sì, cucinare, perchè come in ogni festa che si rispetti, anche qui non manca il fatidico concorso culinario!!! Ingrediente principe: lo zucchino!!!!

martedì 8 giugno 2010

La culla delle proprie radici e........la Friciula con premio!


L'altro giorno sul blog di Fabiana ho visto un bannerino che pubblicizzava un'iniziativa che mi ha subito incuriosita: parlava del Piemonte! La curiosità è stata subito soddisfatta, perchè come potete immaginare sono andata immediatamente a vedere di che si trattava!
Beh, ho trovato un post che mi ha quasi commossa! Twostella de Il Giardino dei Ciliegi ha creato una raccolta di blog con ricette correlate per tutti quei foodblogger in qualche modo legati al Piemonte, e io, che sono piemontese da generazioni, non ho potuto non sentirmi coinvolta!
Ci sono cose che nella vita di tutti i giorni quasi si dimenticano, ma sono lì, latenti nella tua memoria, pronte a farsi sentire quando anche un solo piccolo episodio le richiama prepontentemente a galla: questa iniziativa ha avuto su di me proprio questo effetto, ha richiamato alla mente tutte le esperienze vissute da bambina, nel cuore del Moscato e del Barolo! Le estati trascorse ad andare nelle vigne dei nonni.......con le foglie spinose dei cardoni che mi pungevano le gambe! La quotidiana visita al pollaio della nonna, per raccogliere l'ovetto ancora caldo! I tartufi trovati dallo zio (quelli piccoli però, perchè quelli grandi li vendeva!) che una volta puliti e tagliati a scagliette da mio papà, ingoiavo a manciate, così come se fossero caramelle! Il cane Pulein che mi faceva la guardia! La cagnetta Tita con la quale dovevo parlare solo il piemontese, altrimenti non mi capiva! Il putagè bianco su cui non mancavano mai le pentole con qualche pietanza dentro! E ancora.......quanti ricordi ci sarebbero! Proprio la culla delle mie radici, come ho scritto nel titolo!
Che meraviglia, che bellissima sensazione! Grazie Twostella per questa iniziativa così speciale!
Ovviamente le ricette che mi legano alla mia terra e alle mie origini, sono tante: gli gnocchi li ho già già postati, ora li faccio con mio figlio, e sono un meraviglioso ricordo di quando li facevo con la nonna!
Per oggi voglio lasciarvi un altro ricordo, una di quelle cose che lascia le dita unte pronte da leccare, che veniva cotta proprio sul putagè di cui vi ho detto prima: la friciula!


Quanto piaceva al mio caro nonno......e quanto è buona!

giovedì 3 giugno 2010

Un anniversario da festeggiare e.....Paella de Mariscos!

Eh sì........lo scorso sabato, 29 maggio, ho festeggiato 6 anni di matrimonio! In genere, abbiamo l'abitudine di prenderci due o tre giorni tutti per noi in questo periodo dell'anno, proprio per festeggiare la ricorrenza, complice il fatto che i nonni si rendono disponibili a tenere il pupo, e noi possiamo riassaporare il piacere di viaggiare in moto!
Ma quest'anno parecchie spese impreviste e mia mamma che si è rotta un polso, hanno fatto sì che rinunciassimo alla nostra consueta vacanzina da piccioncini!
Poco male, siamo felici lo stesso! Ci rifaremo!
L'anniversario però andava festeggiato ugualmente......andare a cena fuori col piccolo, voleva dire non godersi la serata (per carità, lo portiamo sempre con noi, ma in certe occasioni particolari avrei piacere di essere un po' più rilassata del solito!), quindi ho optato per la soluzione più semplice: festeggiare a casa!
Ma cosa si intende nella nostra famiglia festeggiare a casa? Beh ovvio: Mara cucina qualcosa di particolare, e Enzo mangia!!!!


Allora, visto che a mio marito piace tantissimo il pesce, nei giorni precedenti la data fatidica, mi sono arrovellata su quel che potevo presentare in tavola quando....ho avuto un'illuminazione: la paella de mariscos, piatto unico ricco di pesce, era perfetta! Contando poi che la Spagna per noi ha un significato particolare......per il nostro primo anniversario di matrimonio andammo a Barcellona in due e tornammo in 3 (in moto!), in più l'anno scorso siamo stati a Valencia per le vacanze estive, quindi........vai di Paella!!!